marcelo zalayeta oggi

Il 5 maggio 2009 non si presenta all'allenamento in seguito a contrasti col tecnico Roberto Donadoni: viene per questo motivo messo fuori rosa. Mise a segno gol decisivi per alcune vittorie della squadra, come la doppietta contro il Frosinone del 1º maggio 2007. Oggi parliamo proprio dell’autore di quel gol fantasma, convalidato tra mille polemiche: Marcelo Zalayeta. Amantino Mancini è il giocatore interista più cercato. Sono nati oggi anche Klaus Allofs, Renzo Contratto, Matteo Ferrari, Abdelkader Ghezzal, André-Pierre Gignac, Jacopo Sala, Ross Barkley, Luciano Vietto e Anthony Martial. Marcelo Zalayeta. La comproprietà con la Juventus viene ulteriormente rinnovata per un altro anno il 26 giugno 2009,[6] ma l'attaccante uruguaiano non viene convocato per il ritiro precampionato.[7]. Marcelo Zalayeta si riscopre fruttivendolo.Lasciato il mondo del calcio, l’ex attaccante di Juventus e Napoli è rimasto nel suo amato Uruguay dove ha aperto, insieme ai genitori, un chiosco di frutta e verdura…. Pronto a firmare col Peñarol, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Marcelo_Zalayeta&oldid=115541035, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Statistiche aggiornate al 6 dicembre 2015. Gomez: Milan... Il Secolo XIX: "Samp, caso Candreva: Pastorello e Quagliarella gli uomini della diplomazia"... ESCLUSIVA TMW - Tomasson è campione di Svezia: "Dal Milan di Ancelotti usciti tanti... PROBABILI FORMAZIONI - Tutte le ultime sul 12° turno di A, LIVE! Il 22 maggio 2008 il Napoli e la Juventus decidono di comune accordo di rinnovare la comproprietà per un altro anno. Zalayeta began his club career with Danubio before moving to Peñarol for a season in 1997, where he won the Uruguayan Primera División and the Uruguayan Liguilla Cup. I tifosi della Juventus lo ricorderanno soprattutto per quel celeberrimo gol a Barcellona in Champions.Era il 22 aprile 2003 e, dopo l’1-1 interno all’andata, al Camp Nou i primi 90′ terminano con lo stesso punteggio. Godin non convocato, Nandez... PROBABILI FORMAZIONI - Tutte le ultime sul 12° turno di A, LIVE! Quest’oggi parliamo proprio di un puntero nato in Uruguay: Marcelo Danubio Zalayeta nasce a Montevideo il 5 dicembre 1978. Ha concluso la carriera giocando dal 2011 al 2015 nel Peñarol. Ha giocato anche al Napoli, lasciando ottimi ricordi, come li ha lasciato in Turchia al Kayserispor. LIVE TMW - Coronavirus, le parole del ministro Boccia. Demme più di Fabian. Con la conseguente partenza di Mudingayi, che andrà al Napoli. CASTELVOLTURNO (Ce), 6 maggio 2009 - Per qualche giorno Marcelo Zalayeta ha tenuto Napoli col fiato sospeso. Segna i suoi primi gol nella partita seguente, realizzando una doppietta nell'incontro vinto 5-0 sull'Udinese; Zalayeta continua a segnare con regolarità, battendo il suo personale record di reti già durante il girone di andata. È autore di alcuni gol importanti e la sua squadra si arrende solo in finale alla Nazionale argentina Under-20. Dopo aver svolto la preparazione in Uruguay, il 21 agosto 2009 viene ceduto in prestito al Bologna. Convocato nella Nazionale uruguaiana, con la quale si classifica 2º nella Coppa America 1999 realizzando 3 reti in 5 gare, fallisce in extremis la qualificazione al campionato del mondo 2006: decisivo in alcune occasioni in precedenti gare di qualificazione (memorabile una sua tripletta ai danni della Colombia), nella gara di ritorno dello spareggio inter-zona contro l'Australia, giocata il 16 novembre 2005, proprio un suo errore nei tiri di rigore non consente all'Uruguay di qualificarsi. Marcelo Zalayeta. Con la maglia della Nazionale uruguayana ha invece disputato 35 gare segnando 10 reti e classificandosi al secondo posto nella Copa America del 1999. Oggi Zalayeta compie 41 anni. Tornato in bianconero nel 2001-2002, si aggiudicò due scudetti consecutivi da comprimario, mentre nella stagione 2004-2005 fu utilizzato con buona regolarità in campionato (28 presenze) e marcò 6 gol. Deciso a tornare in patria, nell'estate 2011 firma con il Peñarol, tornando così nel club della capitale dopo 14 anni. L’assenza del bomber francese da più spazio a Zazà e lui ripaga con un rendimento eccellente e con reti d’autore, al … Conte sorride dell'obbligo scudetto, Lazio sulle gambe, le zone nobili si allontanano e il calendario ora fa paura, Benevento-Lazio 1-1, Filippo Inzaghi ferma il fratello Simone. Si impone all'attenzione degli osservatori internazionali grazie alle sue prestazioni con la Nazionale uruguaiana Under-20 ai Mondiali di categoria 1997 in Malaysia. Tanti auguri, Panteron”. ", Qual è il futuro del Milan? [3], Nonostante potesse vantare un'elevata percentuale realizzativa, se calcolata in relazione ai minuti giocati, non riuscì mai a ritagliarsi un ruolo di primo piano nella sua squadra, finendo spesso in tribuna. In Turchia Zalayeta sta facendo bene: 4 goal in 7 partite di campionato, e tutti decisivi, da tre punti. Nella stagione 2005-2006 scese in campo meno volte, poco impiegato da Fabio Capello. Dopo il gol segnato contro la Samporia nella partita del 9 novembre, non segnerà più fino ad aprile: il suo terzo gol arriverà sempre contro i blucerchiati. Nel corso dell'anno seguente passò al Peñarol, che grazie anche alle sue 13 realizzazioni si confermò tra le squadre più forti del campionato uruguagio. Demme più di Fabian.... Chi mente tra Dybala e Juventus? Uno di questi uomini è sicuramente Marcelo Danubio Zalayeta. Occhio a Marcelo. Oggi sono gli attaccanti più in forma del campionato e fanno meglio di Kakà, tra i peggiori della giornata. Marcelo Zalayeta oggi compie 41 anni e la Juventus su Twitter non ha dimenticato di fare gli auguri all'ex attaccante. Chiarito l'equivoco, il giocatore torna a disposizione del mister. Media in category "Marcelo Zalayeta" The following 7 files are in this category, out of 7 total. Gomez: Milan chiama, Inter risponde. Realizza complessivamente 4 reti in 29 partite; inoltre la stagione 2009-2010 è la terza stagione nella quale Zalayeta segna consecutivamente all'Inter. Oggi Zalayeta compie 42 anni. La situazione è insanabile. Marcelo Danubio Zalayeta is a retired Uruguayan footballer who played as a striker. Juve-Atalanta, Gomez e Dybala, Parlando del futuro del Papu Gomez, di Ibra e Dybala…, Direttore Responsabile: Michele Criscitiello, Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246. [14][15] Nel 2013 vince il suo secondo campionato con la squadra uruguaiana con uno score di 15 gol al pari di Líber Quiñones del Racing Montevideo e Maximiliano Rodríguez del Montevideo Wanderers ma, dietro al compagno di squadra Juan Manuel Olivera (18), capocannoniere stagionale. È ormai tutto fatto per l´arrivo a Bologna di Zalayeta e Pazienza. Statistiche aggiornate al 6 dicembre 2015. Marcelo Zalayeta verrà ricordato da tutti i tifosi della Juventus non tanto per le stagioni nelle quali ha indossato la maglia bianconera, ma per la rete messa a segno al Camp Nou in Champions League, nella stagione 2002/2003, ai tempi supplementari nei quarti di finale, che permise alla Vecchia Signora di approdare in semifinale. Intorno ai 19 anni Zalayeta era già titolare in Nazionale e attirò l'interesse di numerosi club europei grazie alla sua performance al Campionato mondiale di calcio Under-20 disputato in Malaysia. Paratici ha pressato molto", Il caso dei due numeri 10 della Juventus, accomunati da un futuro incerto, Pirlo alla prova Atalanta, Gasp con la grana Papu. Un ricordo dell'esperienza Marcelo Zalayeta, "El Panteron". Dopo l’anticipo di oggi tra Konyaspor e Kayserispor, è proprio il Kayserispor la nuova capolista (in attesa del completamento del turno) e lo diventa con un goal all’ultimo minuto di Marcelo Danubio Zalayeta. Marcelo Zalayeta, El Panteron tre volte campione d'Italia con la Juve, Samb, retroscena Montero: ha scelto grazie a Zalayeta e Lavezzi, Marcelo Zalayeta, El Panteron tre volte campione d'Italia con la Juventus, Ciccio Graziani, il gemello del gol campione del mondo nel 1982, Joe Jordan, lo squalo scozzese con un passato con Milan ed Hellas Verona, Michael Owen, un Pallone d'Oro e tanti infortuni per il Golden Boy, Pierino Prati, storia rossonera che si portò a casa il pallone della Coppa Campioni '69, Daniel Agger, colonna di un grande Liverpool con due cocenti delusioni in carriera, Javier Saviola, El conejo di Barça e Real con un passaggio all'Hellas Verona, Gonzalo Higuain, dal Napoli alla Juve, fino all'MLS: Milano-Londra da dimenticare, Santiago Silva, il Tanque che non ha mostrato le sue esultanze con la Fiorentina, Chi mente tra Dybala e Juventus? Marcelo Zalayeta statistiche partite Club Atletico Penarol. [11][12] Dopo 14 presenze e 7 reti in Süper Lig, il 29 marzo 2011 rescinde consensualmente il contratto con il club anatolico.[13]. Profilo di Marcelo Zalayeta, Uruguay Calciatore ritirato Punta centrale Ultima squadra CA Peñarol * 05/dic/1978 a Montevideo, Uruguay una foto dell’ex attaccante per celebrarne il compleanno e scrivendo: “Oggi è il compleanno del nostro Marcelo Zalayeta. Si tratta inoltre della prima marcatura multipla di un giocatore spagnolo con una squadra italiana nelle competizione. Verifica le statistiche del giocatore che includono: il numero dei gol, assist, minuti al campo, l’età, l’altezza, il peso e il numero dei tiri e passaggi Questa partita segna il suo commiato dalla Nazionale, con la quale colleziona complessivamente 33 presenze e 10 reti. Chiude la sua seconda stagione in azzurro con 27 presenze e 4 reti in Serie A. Il 25 giugno 2010 il Napoli riscatta a titolo gratuito l'altra metà del cartellino del calciatore,[9][10] ma non rientrando nei piani del tecnico Walter Mazzarri, il calciatore non è convocato per il ritiro pre-campionato, in attesa di trovargli una nuova sistemazione. Non serve a nessuna big in Italia", Maifredi: "Caso Gomez? SEZIONI NOTIZIE 05.12.19 13:30 di Rosa Doro Per consentire al calciatore di fare esperienza il club juventino lo mandò in prestito dapprima all'Empoli, poi per due stagioni agli spagnoli del Siviglia e infine al Perugia, ma anche in queste squadre non ebbe un grande impatto; in particolare l'annata trascorsa in Umbria (2003-2004) pareva essere quella del suo definitivo rilancio, ma un infortunio che gli causò la rottura di tibia e perone ne frenò l'ascesa.[3]. Con la Juventus ha realizzato in totale 34 gol: 12 in A, 12 in Coppa Italia, 6 in Champions League, 4 in Serie B. Durante l'estate 2007, Fabio Capello consiglia all'amico Edy Reja[4] l'ingaggio del giocatore. E’ un ragazzone (190 centimetri per 93 chilogrammi) timido e riservato, che comincia la sua carriera col Danubio di Montevideo , passando subito l’anno dopo al Penarol , dove segnerà 13 reti in 32 presenze. Il 26 aprile segna contro l'Inter, come nel campionato precedente, regalando la vittoria alla sua squadra. Marcelo Zalayeta, ex giocatore anche della Juventus, soprannominato “Panteron” oggi compie 40 anni ed il club bianconero ha così decido di postare. Il 21 agosto 2007 passa così in comproprietà al Napoli, squadra neopromossa in Serie A come la Juventus, firmando un contratto di 4 anni.[5]. L’ attaccante uruguaiano, nato il 5 dicembre 1978, è famoso nel nostro paese per la lunga militanza in maglia bianconera e, successivamente, al biennio partenopeo del primo Napoli in Serie A di Aurelio De Laurentiis. Esordisce in maglia azzurra il 26 agosto 2007, nella prima giornata di campionato persa 2-0 contro il Cagliari. Nel corso della sua permanenza nel club bianconero si segnalò per alcuni gol importanti, soprattutto in Champions League: realizzò, infatti, la rete decisiva contro il Barcellona nei quarti di finale dell'edizione 2002-2003, e la marcatura che consentì ai bianconeri di eliminare il Real Madrid agli ottavi nell'edizione 2004-2005 (entrambe ai tempi supplementari). Nel 2003 fu un suo cross al bacio ad arrivare sul piede di Marcelo Zalayeta per il gol decisivo per volare in semifinale contro il Real Madrid. Marcelo Danubio Zalayeta (Montevideo, 5 dicembre 1978) è un ex calciatore uruguaiano, di ruolo attaccante. Oggi spegne 40 candeline Marcelo Zalayeta, detto El Panteron, ex attaccante bianconero.Tra i suoi gol memorabili da segnalare soprattutto quello al Camp Nou, ai tempi supplementari, nell’annata 2002-2003, che regalò la qualificazione alla Juventus nella spettacolare cavalcata che culmino ad Old Trafford.. Oggi è il compleanno di Marcelo Zalayeta! La settimana seguente, durante Napoli-Roma, si infortuna gravemente (rottura del legamento crociato posteriore del ginocchio sinistro) e chiude in anticipo la sua stagione. Il difensore offerto a Maldini. Dall'autunno del 1997 (campionato 1997-1998) militò nella Juventus, che lo acquistò per 5 miliardi di lire[2] e con la quale vinse nella sua prima stagione lo scudetto: nonostante Marcello Lippi lo abbia schierato solamente in cinque occasioni, Zalayeta si mostra più volte decisivo, segnando il suo primo gol al debutto in Serie A, il 14 marzo 1998, in Juventus-Napoli 2-2. Il 2 marzo 2008 segna dopo tre minuti il gol che decide la gara contro l'Inter (1-0), causando la prima sconfitta dei nerazzurri dopo 25 giornate. Sono nati oggi anche Klaus Allofs, Renzo Contratto, Matteo Ferrari, Abdelkader Ghezzal, André-Pierre Gignac, Jacopo Sala, Ross Barkley, Luciano Vietto e Anthony Martial. Nato calcisticamente nel Danubio, dopo essere passato al Penarol, arrivò in Italia nel 1997, con la Juve che lo pagò 5 miliardi di lire. L'ultima gara giocata in bianconero risale al 2007, in Serie B, ma in quei 10 anni ha vestito anche le maglie di Empoli, Siviglia e Perugia, prima di lasciare definitivamente Torino per approdare al Napoli, dove è rimasto per due stagioni. In Italia è stato attaccante di Juventus, Perugia, Napoli e Bologna. Esordì da professionista con il Danubio di Montevideo nella stagione 1996, in cui giocò nella massima serie locale 32 partite e realizzò 12 reti. Pogba: mossa dello scorpione di Raiola. Arriva a Napoli nell’estate 2007, dopo la promozione degli azzurri nella massima serie. Gazidis: "Club giovane e moderno, che dica la sua in Italia e in Europa", Morata, l'agente non ha dubbi: "La Juve lo riscatterà a fine stagione. Torna in campo il 24 settembre 2008 nella partita Napoli-Palermo, in cui segna anche una rete. Prima di lui, l'ultimo giocatore della Juventus ad aver trovato il gol contro la Dinamo Kiev in Champions League fu Marcelo Zalayeta nel novembre del 2002. Pogba: mossa dello scorpione di Raiola. Marcelo Zalayeta, ex attaccante di Juventus e Napoli, si era divertito ad ipotizzare per sé un futuro da fruttivendolo dopo aver appeso le scarpe al chiodo 3 anni fa, dando addio al Penarol. Vuole andarsene", TMW News: Scudetto, iniziano le sfide verità. L' uruguaiano Marcelo Zalayeta compie oggi 30 anni e potrebbe arrivare un bel regalo da Edy Reja. Marcelo Zalayeta former footballer from Uruguay Centre-Forward last club: CA Peñarol * Dec 5, 1978 in Montevideo, Uruguay Nel novembre 2015 annuncia il suo ritiro. Oggi si dedica alla frutta e alla verdura! La Juventus festeggia Zalayeta con un video speciale VIDEO 5 Dicembre 2016 News , Social , Verde , Video 0 Oggi si festeggia il compleanno di Marcelo Zalayeta. data di nascita: martedì 5 dicembre 1978 (42 anni fa) Marcelo Zalayeta: Nato a Montevideo (Uruguay), è un ex calciatore. Al vantaggio di Pavel Nedved rispose Xavi, poi ci fu la rete decisiva firmata di Marcelo Zalayeta, che regalò alla Juventus il passaggio del turno. In Nazionale ha giocato 35 volte, andando a segno 10 volte. Marcelo Danubio Zalayeta (Montevideo, 5 dicembre 1978) è un ex calciatore uruguaiano, di ruolo attaccante. (ANSA) - NAPOLI, 6 MAG - L'attaccante Marcelo Zalayeta anche oggi non si e' presentato agli allenamenti e il Napoli lo ha deferito al collegio arbitrale della Lega. Panterone dai gol pesanti. La cosa si realizza il 25 agosto 2010, quando viene ceduto a titolo definitivo al Kayserispor Kulübü, squadra della massima serie turca allenata dall'ex campione dell'Ajax Shota Arveladze, e il giorno stesso è presentato ufficialmente alla stampa. Il tecnico dovrebbe schierarlo per la seconda volta consecutiva dal primo minuto contro il Siena stando alle indicazioni provenienti da Castelvolturno. Oggi Zalayeta compie 42 anni. [8] Fa il suo esordio il 13 settembre 2009 nella partita interna col Chievo persa per 0-2. L'attaccante ha poi chiuso la sua esperienza italiana al Bologna, prima di passare al Kayserispor e di chiudere la sua carriera al Penarol. Si, perché a malapena due anni e mezzo dopo quel giorno, Zalayeta approdò al Bologna. Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Gli eroi in bianconero: Marcelo Danubio ZALAYETA, Napoli, risolte tre comproprietà. Chiesa dal 1', LIVE TMW - Roma, Fonseca: "Tutti giocano oggi, perché noi dobbiamo farlo di giovedì? L'8 novembre segna, con una doppietta, il suo primo gol con la maglia del Bologna nella partita interna vinta per 3-1 sul Palermo. Marcelo Danubio Zalayeta is a retired Uruguayan footballer who played as a striker. Uruguay – Malesia 1-1, Mondiale U-20 1997. Marcelo Zalayeta, Uruguay Il Panteron si è ritirato circa un anno fa dal calcio giocato, chiudendo la carriera al Penarol, in Uruguay, a 36 anni. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 16 set 2020 alle 09:23. I biancocelesti perdono altro terreno, De Paola: "Conte la smetta, l'Inter deve lottare solo per lo Scudetto", Di Marzio: "Lukaku meglio di Dzeko. Bigon: "Siamo soddisfatti", Zalayeta ceduto a titolo definitivo al Kayserispor, Retroscena: Zalayeta al Napoli su "dritta" di Capello, Emanuele Blasi e Marcelo Zalayeta in azzurro, Ex Napoli - Zalayeta rescinde con il Kayserispor. Milik? Il mercato accosta il suo nome a diversi club ipotizzando ritorni di fiamma, come con la Roma, o colpi ad effetto, vedi l'ipotesi Real Madrid. Marcelo Zalayeta verrà ricordato da tutti i tifosi della Juventus non tanto per le stagioni nelle quali ha indossato la maglia bianconera, ma per. Rimase a Torino anche nella stagione 2006-2007, in cui fece parte della "vecchia guardia" dopo la retrocessione in Serie B del club per i fatti di Calciopoli. Sono nati oggi anche Klaus Allofs, Renzo Contratto, Matteo Ferrari, Abdelkader Ghezzal, André-Pierre Gignac, Jacopo Sala, Ross Barkley, Luciano Vietto e … Marcelo si fa trovare sempre pronto: il 3 ottobre 2004, Trézéguet si infortuna seriamente alla spalla a Udine, Zalayeta, subentra e segna il goal partita. Marcelo Zalayeta, conosciuto come “el Panteron” è stato un’attaccante di quelli che se ne vedono pochi in giro, un classico ariete, un attaccante di peso, una prima punta statistica ma micidiale, o quasi, sotto rete, capace …

Doctor Who La Vendetta Dei Ciberniani, Riflessioni Il Vecchio Che Leggeva Romanzi D'amore, Incidente Oggi Bologna, Beretta 98 Fs, Greenland Film Uscita Italia, Pasqua 2021 Ortodossa,